RLS

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.

Nel D. Lgs 81/2008 viene definito il numero minimo di RLS per ogni azienda, la modalità di elezione, i compiti e la formazione che il Datore di Lavoro deve assicurare al lavoratore eletto.

Il corso proposto è di 32 ore, comprende una verifica finale dell’apprendimento e gli argomenti trattati sono quelli previsti dall’art. 37 comma 11:
a) principi giuridici comunitari e nazionali;
b)
legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
c) principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
d) definizione e individuazione dei fattori di rischio;
e) valutazione dei rischi;
f) individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
g) aspetti normativi dell’attività di rappresentanza dei lavoratori;
h) nozioni di tecnica della comunicazione.

Nello stesso articolo il legislatore ha previsto l’obbligo di aggiornamento della figura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Tale obbligo è assolto con la frequenza di almeno 4 ore di formazione all’anno per le imprese che occupano da 15 a 50 addetti e di 8 ore nel caso di più di 50 lavoratori.

Indietro

I commenti sono chiusi.